4 gennaio

 

 

 

AUGUSTO STENICO (Sacerdote)

 

 

Nato a Piracicaba SP 30.3.1936

Professione Temporanea 9.12.1957

Professione Perpetua 9.12.1960

Ordinazione 25.1.1964

Morto a Piracicaba 4.1.2009

Età 72 anni

 

Nel pomeriggio del 4 gennaio 2009 è morto il nostro confratello P. Augusto Stenico della Provincia Brasiliana di S. Cruz.

Già da parecchi anni lottava contro una malattia che progressivamente gli stava togliendo sensibilità agli arti, procurandogli una generale prostrazione fisica. Gli ultimi tempi li aveva passati nella nostra comunità di Chácara do Vovô, amabilmente curato ed infine presso i suoi parenti nella sua cittadina natale.

P. Augusto Stenico proviene da quella terra fertile che tante vocazioni ha dato alla nostra Congregazione e alla Chiesa intera, la terra dei cosidetti “Tiroles”. Le due cittadine sant’Anna e S. Olimpia, presso la città di Piracicaba, Stato di San Paolo, sono state terre di grande immigrazione alla fine del 1800 per un gruppo di famiglie trentine provenienti da alcuni piccoli paesi di montagna nei dintorni di Trento.

Cognomi come Stenico, Correr, De Gasperi, Vitti, si incontrano con facilità fra quelle famiglie, dalle quali proviene un numeroso gruppo di nostri confratelli tuttora viventi. 

P. Augusto era nato appunto nel comune di Piracicaba il 30 marzo 1936. Era entrato come aspirante nel seminario di Rio Claro nel 1948. Emessa la professione perpetua il 9 dicembre 1960 era stato ordinato sacerdote a Piracicaba il 25 gennaio 1964. 

Ha vissuto il suo ministero sacerdotale in parecchie nostre comunità: Curitiba PR, Ituiutaba MG, Campinas SP, Rio de Janeiro RJ, Santo Antonio do Sudoeste PR, São Caetano do Sul SP generalmente come vicario parrocchiale. Ma soprattutto la parrocchia di Praia Grande SP, per ben 17 anni, ha potuto godere della sua preziosa presenza.

Aveva una spiccata sensibilità ed attenzione per i problemi dei più poveri ed emarginati. A Praia Grande per esempio, aveva messo in atto tutta un’attività che raccoglieva (siamo in zona turistica con spiagge bellissime) lattine di bibite, il ricavato della cui vendita costituiva una base consistente per sostenere famiglie povere nella parte della città più diseredata.

Conquistava la gente con il suo modo semplice di parlare, di pregare e celebrare le azioni liturgiche. 

Il Signore lo ha accolto tra le sue braccia in questo tempo che brilla della luce del Natale. Riposi in pace.

 

Inglese